Il ristoro del viandante è situato nell’entroterra di San Giorgio Del Sannio, nella contrada di San Giovanni a Morcopio.

Un po di storia……della Contrada

Si chiamava Marcopio e fu l’antico feudo dell’abbazia di Santa Sofia di Benevento.Questo luogo divenne famoso nell’alto Medioevo perchè alla località di Loco Marcopio nacque S. Giovanni Marcopio. L’antica abbazia fu fondata dall’omonino giovane, santo ed eremita, del Ducato di Spoleto (di cui Benevento faceva parte), giunto in zona per seguire il padre che divenne signore a Casalbore.San Giovanni Marcopio era sopra il Vallone Ursileo, proprio presso un’altra chiesa inglobata dai sofiani, quella detta di San Modesto, anch’essa annessa al territorio della baronia di Montefusco del 1200, conquistata dai militi della Contea di Apice ed Ariano. I ruderi di San Modesto, dipendenza beneventana, dovevano essere ancora visibili alle pendici del Montis di Marcopio (donato quasi del tutto a Montevergine), fra la fontana di San Vito e i luoghi di Amendola e Pratello.San Giovanni a Marcopio fu un ex feudo della Contea di Apice – continua l’autore – assorbito dal Castello di Montefusco, che venne poi a dividersi in quattro zone: San Vito, La Torre (Torre Sabina) Lo Vagno sul Vallone di Terranova, Fornillo al Vallone che, ancora nel 1742, sono nel catasto montefuscano perché ognuna definita “in San Giovanni a Marcupo.Quest’ultimo fu feudo di Montefusco, appartenne all’AGP perchè commissariato a Montevergine ma, con la cacciata degli Svevi fu una Corte del Castello di Apice, cioè una grancia dell’antica Parrocchia di S.Pietro di Apice; fu la dipendenza di S.Giovanni a Marcopio, appartenuta al Milite Ettore, castellano di Apice, il quale, alla sua morte, volle che il corpo fosse seppellito nell’Abbazia S.Maria del priorato verginiano di S.Pietro in Apice, donando perciò ai monaci tutti i suoi beni, fra cui il feudo di Marcopio che aveva conquistato.

Un po di storia….dell’Agriturismo Il Ristoro Del Viandante

Il nostro casale nacque intorno al 1884 dalla famiglia Carbone, la quale era una famiglia di contadini che lavoravano per la sussistenza.Poi è passato da generazione in generazione fino ad arrivare nel 2002, l’anno in ciu il casale venne ristrutturato facendo cosi nascere “Il Ristoro Del Viandante”.Oggi l’agriturismo è ancora nelle mani della famiglia Carbone la quale lo gestisce in modo rigoroso e continua le tradizioni del passato, infatti nel nostro agriturismo troverete la cucina tipica della zona che si è tramandata dal passato

.